News

miniature

Cura dei dettagli e inventiva nelle miniature di Gaetano Fricano.

Oggi Vi raccontiamo una storia di…

minuzia, di plasticità e di cura dei dettagli, quella di Gaetano Fricano.

Giocare con i mattoncini colorati e costruire casette di compensato erano i suoi passatempi preferiti da piccolo, ma quando poco più che diciottenne è entrato in Finanza ha continuato nel tempo libero a coltivare l’hobby del legno.

A Biella tanti anni fa ha trovato oltre ad una sede di lavoro anche una moglie e molti colleghi che conoscendo le sue abilità l’hanno incoraggiato a dedicarsi alle miniature per il Presepe.

Per oltre dieci anni inoltre è stato socio attivo del Gruppo Hobbisti Biellesi , un’associazione  che promuoveva iniziative di carattere sociale, ricreativo e di valorizzazione del tempo libero .

Prendono vita, dalle sue mani, bellissime ambientazioni plastiche, riproduzioni della quotidianità umana, che possono assumere una grande valore simbolico nella tradizione di una famiglia, che tramanda i “pezzi” del Presepe di generazione in generazione.

Dalla base fino al tetto, tutto nelle miniature è creato da Gaetano: compra dai marmorini lastre di pietre grezze, le rompe a pezzettini e assemblea gli elementi con pazienza certosina.

Quest’anno partecipa per la prima volta da espositore ma ha visitato il Mercatino degli Angeli anni fa e lo ricorda come ben organizzato, molto curato con una bell’atmosfera.

In tutte le domeniche di questa diciottesima edizione porterà casette in pietra, creazioni in creta,  Cappellette con Madonna di Oropa, miniature per il Presepe e  idee regalo di legno di noce e mogano intagliati, come portachiavi, vasi, abatjour, mensoline , dosatori per sale e pepe.

 

Condividi sui Social!
commercio equo e solidale

Le Smielate del Raggio Verde, tisane pronte in tazza dal profumo equo e solidale.

Oggi Vi raccontiamo la storia di…

commercio equo e solidale, di legame con il territorio e di tisane pronte in tazza, quelle della Cooperativa Il Raggio Verde.

Chiediamo al fondatore di questa cooperativa, Stefano La Malfa, di parlarci del commercio equo e solidale e della sua Onlus

Il commercio equo e solidale è una scelta quotidiana, che viene messa in atto nel momento in cui si ha una vera e propria coscienza di tale fenomeno.

E’ un tipo di commercio che si fonda sulla collaborazione di persone comuni, società e organizzazioni, impegnati a rispettare codici di comportamento riguardosi e corretti con la finalità di eliminare ogni forma di sfruttamento.

Sviluppa metodi e strategie per eliminare definitivamente realtà vergognose che costringono molti lavoratori di Paesi economicamente poco sviluppati (alcune zone dell’Africa, dell’Asia…) a vivere di stenti, a lavorare ininterrottamente e senza alcuna tutela.

La nostra Raggio Verde nasce nel 1997 su iniziativa di un gruppo di ragazzi che, al termine del Servizio Civile, decidono di continuare a lavorare insieme per promuovere valori condivisi quali lo Sviluppo Sostenibile e in particolare il Commercio Equo Solidale appunto.

Si aggiungono presto altri compagni di viaggio e così il Raggio Verde si dedica alla divulgazione e al commercio dei prodotti equo solidali, allestendo mercatini e banchetti ovunque possibile, per poi intraprendere le aperture delle prime botteghe.

Dai primi anni del 2000 abbiamo inoltre professionalizzato un servizio catering proposto in tutto il nord d’Italia per eventi di ogni tipo (matrimoni, pranzi aziendali, coffe break, feste private ecc. ecc.)

Ci siamo inoltre specializzati nel settore dei distributori automatici, sostituendo quindi ai classici prodotti quelli del commercio equo.

La Cooperativa Il raggio Verde ha inoltre avviato progetti di produzione e promozione di  abbigliamento equo per merchandising (E-Cotton) e in cotone biologico (Be-Cotton) con capi realizzati nella filiera tessile biellese: iniziative che creano un ponte diretto tra il nord e il sud del mondo.

Il legame con il territorio nasce anche da collaborazioni avviate con alcune realtà Biellesi, ansiose di partecipare a mercatini in queste zone.

Al Mercatino degli Angeli infatti per la prima volta come espositori, porteranno le Tisane pronte in tazza di loro produzione, le SMIELATE, che sono distribuite anche nelle loro cinque botteghe, di cui una si trova a Cossato.

Possono essere sicuramente un pensiero natalizio utile e graditissimo che potrete scegliere ad esempio alla lavanda, al limone e zenzero oppure al macis e frutti rossi, tutte completamente naturali e dolcificate con il miele.

Il Raggio Verde sarà a Sordevolo in quattro dei sei appuntamenti, domenica 10 e 17 novembre, domenica 8 e 15 dicembre.

Trovate approfondimenti sulla loro attività sul sito www.raggioverde.com

Condividi sui Social!

La casa è in festa con le ghirlande fatte a mano uniche di Monica Bodana

Oggi Vi raccontiamo una storia di …

fantasia, oggetti unici e di “mani d’oro”, quelle di Monica Bodana.

Sin da piccola ha sempre avuto la passione del fatto a mano: la nonna e i prozii tutti operavano nel mondo dell’artigianato e ha perciò respirato aria creativa.

Così ha iniziato prestissimo a fare uncinetto, ad esempio i vestitini alle bambole, quindi crescendo e seguendo numerosi corsi si è costruita la sua professione attuale di Sarta.

Nel tempo libero a Monica è sempre piaciuto fare composizioni per i suoi bambini, specialmente in occasione dei mercatini natalizi della Scuola Materna da loro frequentata.

Già in quelle occasioni le sue creazioni si distinguevano per originalità e fantasia e il successo ottenuto l’ha spinta a sbizzarrirsi in campi diversi che ora vanno da ghirlande in patchwork e pini sintetici, decorazioni di vasi, portacandele, centrotavola su basi di legno e tanti altri oggetti confezionati con la macchina da cucire, compagna quotidiana di lavoro.

Monica ci dice

“Ogni casa con i dettagli giusti acquisisce un fascino natalizio speciale che rende la festa ancora più magica e perciò mi piace ideare ogni oggetto come unico, immaginandolo ambientato nella casa di chi lo sceglierà”.

Torna a Sordevolo molto volentieri da espositore ormai da tre anni e anche quest’anno con tante novità. Oltre alle classiche, che rimangono il suo cavallo di battaglia, per il Natale 2019 ha pensato a ghirlande arricchite di oggetti di sua creazione in polvere di ceramica.

Dal mondo della sartoria vengono invece cuscini natalizi di vari stili, copertine per culla con sagome di animali applicate, tovagliette particolari.

Davvero inconsuete le nuove tazzine da caffè con rose stabilizzate.

Potrete ammirare la scelta di oggetti da regalare o regalarVi per un Natale di gusto in tutte le domeniche dell’Edizione 18 del Mercatino degli Angeli.

Condividi sui Social!

Dall’amore per la natura rinasce la carta di Renza Crea

Oggi Vi raccontiamo una storia di ….

amore per la natura, per gli alberi e di carta riciclata, quella di Renza Crea.

“dalla Natura per la Natura” è il suo motto.

Renza vive fra le colline del Monferrato fra vigneti e noccioleti e produce carta realizzata solo con carta di recupero, nessun collante ne’ colorante e nessuna forma di energia elettrica!

E’ una biologa che ha iniziato una decina di anni fa un passatempo rilassante e divertente  raccogliendo carta da amici e conoscenti con cui creare biglietti e buste.

Da autodidatta è passata poi alla rilegatura e oggi la natura la ispira anche nelle stampe che sceglie per tutta la sua produzione che va da progetti più semplici come la carta da lettere e i biglietti d’auguri, a quelli più ambiziosi come mini book, ricettari, travel e garden journal, cornici e album fotografici.

La garanzia di originalità è data sia dalla modalità di confezione che dalla indubbia creatività di Renza, inoltre la possibilità di personalizzazione è vastissima, essendo una lavorazione interamente a mano.

Viene a Sordevolo da qualche anno, attratta dall’atmosfera e dall’efficiente organizzazione.

Parteciperà al Mercatino degli Angeli domenica 24 novembre e domenica 1 dicembre portando anche le nuove agende 2020 assemblate da Lei interamente in carta riciclata con copertina rigida.

Condividi sui Social!

Note di Dolcezza, quando la pasticceria è genuina, è salutare

Oggi Vi raccontiamo una storia di…

due mamme con un’autentica passione per la pasticceria tradizionale, bio e vegana, che si dividono quotidianamente tra figli e lavoro.

Annalisa e Monica nel loro laboratorio di Occhieppo Note di Dolcezza sono sempre alla ricerca di nuove ricette salutari, per i propri bambini e per quelli degli altri, realizzate con prodotti naturali, senza togliere nulla al gusto, attente nella scelta di ingredienti genuini e di ottima qualità.

Per i prodotti che propongono nell’annesso punto vendita usano solo ingredienti naturali, di qualità, niente additivi chimici, per ottenere un risultato finale che va a recuperare gli antichi sapori di una volta, rivisitati in una filosofia contemporanea di gusto e benessere.

Inoltre molto innovativa è la linea dei biscotti vegani bio salutari al massimo, che possono essere a richiesta senza zucchero, dolcificati solamente con sciroppo di riso e sciroppo d’agave, senza margarine vegetali, con olio extravergine di oliva, farine semintegrali pregiate.

Hanno già partecipato nel 2017 e quest’anno porteranno al Mercatino degli Angeli, di cui ci dicono di apprezzare molto organizzazione e ottima affluenza, panettoni artigianali a diversi gusti, alcuni anche inconsueti, come mela, cannella , caffè e  marron glaceè, torte secche e confezioni natalizie di dolci per tutti i palati.

LasciateVi quindi coinvolgere dalle Note di Dolcezza di Annalisa e Monica domenica 17 e 24 novembre e domenica 1 dicembre.

Condividi sui Social!

Legno vivo e tanto cuore nelle sculture di Stefania Nicolo

Oggi Vi raccontiamo una storia di …

scultura, pittura e artigianato locale, la storia di una giovane artista, Stefania Nicolo.

Durante   l’infanzia ha trascorso le ore più spensierate a Pollone, ai piedi delle Alpi Biellesi, nel laboratorio del padre a disegnare e giocare con i ritagli di legno.

L’inclinazione all’arte di Stefania è diventata prima un percorso di studi, iniziato con il Liceo Artistico e proseguito con l’Accademia di Brera, per poi diventare oggi a trent’anni una vera professione.

Crede molto anche nell’insegnamento: e’ importante per lei tornare alla manualità di un tempo e trasmetterla alle nuove generazioni…è un valore fondamentale.
Investe quindi sul futuro di bambini e ragazzi organizzando laboratori didattici e corsi di intaglio del sapone, del legno e di scultura.

Ha scelto il legno per le sue creazioni di artigianato, scultura e pittura perché lo ritiene un materiale vivo, ma resistente.

In questi anni si è specializzata nei Simposi di Scultura, ottenendo numerosi successi, anche in Francia, tra cui il prestigioso premio della Giuria al Concorso Internazionale di Scultura a Macugnaga, e primo premio del pubblico a Castello Tesino con l’opera La leggenda dei monti pallidi al Simposio internazionale “Luci e ombre del legno”.

Ad Oropa inoltre, nel settembre scorso, ha vinto il Simposio di scultura con tema la V Centenaria Incoronazione della Madonna di Oropa: “Figli di una Regina”: l’opera più’ votata dal pubblico è stata proprio quella di Stefania.

Ulteriore tributo di apprezzamento per la giovane artista è stato l’ordine di un’opera identica da donare al Vescovo di Biella, rimasto profondamente colpito per il suo significato simbolico e l’amore che esprime.

Stefania ci spiega

“Non volevo realizzare la classica Madonna di Oropa, bellissima, ma statica e un po’ impassibile. Ho voluto invece farle prendere vita e tendere con amore le mani verso una bambina che rappresenta tutti noi, mentre, in un gesto di fede, doniamo il nostro cuore a lei, che con il suo mantello ci circonda e ci avvolge in un abbraccio di protezione e amore. In molti hanno colto il richiamo al mantello dell’Incoronazione che verrà realizzato per la vera Madonna il prossimo anno, e che verrà creato con i pezzi di stoffa donati da tantissime persone” 

E quel pezzo di stoffa che viene donato alla Madonna per il mantello è presente anche nella scultura di Stefania, con un espediente creativo davvero geniale.

Al Mercatino degli Angeli torna anche quest’anno in tutti e sei gli appuntamenti con molte novità per il Natale, rigorosamente fatte a mano in cui ogni decoro è unico e originale. Ad esempio le ghirlande e le decorazioni per l’albero sono in legno naturale locale non trattato, di betulla e acero.

Tutti i suoi prodotti e il suo design sono personali, non copiati, vere creazioni artistiche.

Secondo Stefania, Sordevolo, paese natale della nonna, è un paese da valorizzare, ricco di eventi di rilievo, come la Passione e i bei presepi di Verdobbio  e vale la pena di venirci a respirare un’atmosfera natalizia autentica davvero rara.

 

Condividi sui Social!

C’era una volta un libro, ora è una creazione di Lida Franzini

Oggi Vi raccontiamo una storia di …

pazienza, tutorial digitali, libri letti e poi piegati: è la storia di Lida Franzini, che modernizzando la vecchia passione per il decoupage due anni fa si dedica ad una nuova tecnica, il book folding.

Si tratta di una lavorazione paziente di piegatura delle pagine di libri, molto famosa nel web e nei social, che consente di trasformare un libro letto in un oggetto di arredamento unico e originalissimo.

Lida ci racconta di aver cominciato per caso, cercando un qualcosa di nuovo da fare a mano come regalo per le proprie figlie ed è stata letteralmente conquistata da tutorial online di book folding, ottenendo da autodidatta e con tanta applicazione risultati davvero sorprendenti.

Ora per lei il divertimento comincia nella ricerca in mercatini o librerie del libro usato adatto per un determinato progetto, poi va a casa e comincia a creare.

Ogni creazione quindi è un pezzo unico, nel progetto, nella forma, nella dimensione e soprattutto nel libro da cui è generata, un regalo originale e che dura nel tempo.

Lida ci dice che verrà quest’anno per la prima volta a Sordevolo, su consiglio dell’Espositore abituale del Mercatino, Andrea Fazzari con le sue splendide penne di legno, per farsi conoscere e per far conoscere questa nuova corrente creativa del book folding.

Visitate quindi il Mercatino degli Angeli in una delle sei domeniche per vedere Lida Franzini  e che “piega” prendono i suoi libri letti.

Condividi sui Social!

Michelle raccoglie erbe spontanee e le trasforma in prodotti naturali di bellezza

Oggi Vi raccontiamo una storia di….

erbe spontanee, di sapienza nel riconoscerle e destrezza nell’usarle per trasformarle in prodotti naturali di bellezza: Michelle e le Erbe Eukalìa.

Il percorso di questa intraprendente trentasettenne è parecchio interessante.

Due anni fa circa, conosce per caso una Signora Erborista con competenze e conoscenze popolari e tradizionali circa l’uso delle erbe dell’Appennino Ligure.

In breve tempo si  appassiona così tanto alla materia  da iniziare anche ad imparare le tecniche di creazione di saponi naturali, unguenti e shampoo. In particolare la “maestra” le confida la ricetta per un unguento con 26 erbe davvero speciale, oltre ad altre lavorazioni.

Nasce così il marchio Eukalìa, tutti prodotti per la cura della pelle fatti a mano, derivati da erbe naturali che vengono personalmente raccolte in montagna.

Ma Michelle continua nell’approfondimento e ora è laurenda in Tecniche Erboristiche a Cuneo con l’intento di trasformare un hobby in una vera professione.

Al Mercatino degli Angeli torna per la seconda volta, ancora affascinata dall’afflusso di gente, dall’accoglienza positiva e dall’atmosfera coinvolgente dello scorso anno.

Porterà i suoi prodotti naturali di bellezza :

shampoo solidi, creati appositamente per il plastic free, a forma di saponetta, con olii essenziali per capelli piu’ sani, disintossicati e curati; saponi a base di olii biologici, unguenti e creme tutti senza conservanti, privi di sostanze chimiche e di sintesi, solo a base di erbe e cera d’api.

Troverete Michelle a Sordevolo in  tutte le date ,tranne il 15 Dicembre!

#erbe_eukalia

Condividi sui Social!

Le miniature per Presepi di Bruno Romano

Oggi Vi raccontiamo una storia di …

passione e pazienza nella creazione di miniature per presepi: quella di Bruno Romano.

Albese di provenienza, in gioventù coltivò l’amore per l’arte in genere, sperimentando anche in prima persona la pittura di paesaggi e ritratti ” en plein air” , tecnica tanto cara ai famosi Impressionisti.

 Dopo tanti anni nel campo della rappresentanza e del commercio, da circa due Bruno ha rispolverato la sua vena creativa appassionandosi alla realizzazione   di creazioni natalizie.

Dalle sue mani, usate con grande maestria e attenzione, prendono vita borghi, sacre famiglie, fontane, ruderi romani, antiche botteghe, come quella di un fornaio nella foto, fino ad arrivare alle composizioni scenografiche di interi villaggi della Palestina, ricchissime di minuziosi particolari.

Inoltre la sua produzione si sta ampliando anche con lampade di polistirolo espanso ed con altri progetti tra cui gli ambiziosi diorami, affascinanti quadri tridimensionali.

Seguiamolo al suo debutto al Mercatino degli Angeli per la prima presenza solo Domenica 1 dicembre.

Condividi sui Social!
Idromiele biellese

L’Idromele Biellese di Alessio Vaccari: il nettare degli sposi nella leggenda.

Oggi Vi raccontiamo la storia di …

una bevanda antica, di un giovane di oggi e di sperimentazione: l’Idromele Biellese di  Alessio Vaccari.

Grazie all’esperienza maturata nell’Orto Botanico di Oropa e ad una passione personale per questo prodotto particolare, ormai da qualche anno questo giovane imprenditore prosegue nella produzione e nella ricerca di nuove tipologie di Idromele .

E’la bevanda alcolica fermentata più antica del mondo. Prima ancora dello sviluppo dell’agricoltura si scoprì infatti che raccogliendo il miele, in greco meli, e miscelandolo con l’acqua, in greco Hydor, come per magia il composto veniva trasformato in una pozione dagli straordinari poteri.

Ci svela Alessio che la Luna di miele, secondo leggende di epoca medievale, prenderebbe il nome proprio dalla somministrazione di Idromele agli Sposi in una fase lunare propizia subito dopo il matrimonio quale garanzia di   fertilità e prosperità alla coppia.

Oggi è possibile ottenere un idromele estremamente raffinato che rispecchia tutte le qualità del miele originario arricchite di aromi secondari sviluppati dal lievito in fase fermentativa.

E’ quindi una bevanda con grado alcolico variabile tra 6 e 18° Vol., naturale come vino, birra o sidro; può essere secco o dolce, frizzante, invecchiato, con frutta o spezie.

La richiesta dei consumatori va aumentando negli ultimi anni, uscendo da nicchie di frequentatori di feste celtiche, festival medievali e fantasy, in quanto è ottimo consumato con tutto ciò che sa di miele ma si può apprezzare molto in abbinamento, oltre ai classici dolci e biscotti, al lardo con le castagne, ai formaggi, come aperitivo con gli stuzzichini e soprattutto con le carni grigliate.

Anche da meditazione, servito in un calice fresco di cantina, l’Idromele Biellese rende possibile distinguere le essenze raccolte dalle api e anche i raffinati aromi secondari derivati dalla fermentazione.

Come lo scorso anno, durante tutte le sei domeniche del Mercatino degli Angeli L’Idromele Biellese  di Alessio Vaccari Vi stupirà con il suo particolare gusto aromatico e Vi indurrà a regalare o regalarVi una ‘esperienza degustativa unica.

 

seguici su

 

 

Condividi sui Social!